Viaggio in Austria - Le città e regioni più belle
Viaggio in Austria - Le città e regioni più belle

Il palazzo della Secessione a Vienna

Vienna Tutte le regioni dell'Austria Società austriaca Gli austriaci Letteratura austriaca Cultura austiaca Musica Storia dell'Austria
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Consiglia questo sito a un amico
Condividere su Facebook Condividere su Twitter Consiglia questo sito a un amico


Vienna, palazzo della Secessione
Il Palazzo della Secessione, disegnato nel 1897 dall'architetto Joseph Maria Olbrich come manifesto del movimento della Secessione è uno dei capolavori architettonici dello "Stile Liberty" a Vienna.
foto:
Gryffindor

Secessione:

All'inizio del '900 nacque a Vienna una nuova associazione artistica dal nome "Secessione", con il motto: "Der Zeit ihre Kunst, der Kunst ihre Freiheit" ("A ogni epoca la sua arte, all'arte la sua libertà"). Di questo nuovo movimento artistico facevano parte i pittori Gustav Klimt e Egon Schiele, gli architetti Otto Wagner e Joseph Maria Olbrich e molti altri ancora che si inserirono in quel nuovo stile artistico chiamato anche "Art Nouveau", "Stile Liberty" o "Jugendstil" diffuso in tutta l'Europa e negli Stati Uniti. Questo stile interessò, tra il 1890 e 1910, le arti figurative, l'architettura e le arti applicate. In quegli anni gli artisti della Secessione viennese influenzarono profondamente il volto della città.
Vienna, palazzo della Secessione Vienna, palazzo della Secessione L'entrata del Palazzo della Secessione
foto: 
Gryffindor

La costruzione del palazzo:

Quando il palazzo fu costruito (1897-1898, architetto: Joseph Maria Olbrich), fu accolto con orrore dai rappresentanti dell'architettura tradizionale e da molti viennesi. I critici dissero che assomigliasse di più a un "gabinetto pubblico" o a un "magazzino" che a un palazzo di esposizioni d'arte. Infatti, il palazzo non era soltanto la sede del movimento della Secessione, doveva anche accogliere le esposizioni dell'avanguardia viennese rifiutata e denigrata dall'arte "ufficiale", fissata sulla concezione più tradizionale dello storicismo e del Biedermeier. Oggi il Palazzo è una delle attrazioni di Vienna più visitate ed è ritenuto uno dei capolavori architettonici dello "Stile Liberty" a Vienna.

La cupola è costituita da 3.000 foglie di alloro in metallo dorato. L'iscrizione dice: "Der Zeit ihre Kunst, der Kunst ihre Freiheit" ("A ogni epoca la sua arte, all'arte la sua libertà")

Il "Beethovenfries":

Vienna, palazzo della Secessione, il fregio di Beethoven Vienna, palazzo della Secessione, il fregio di Beethoven sopra e sotto:
due particolari del Fregio di Beethoven di Klimt
Vienna, palazzo della Secessione, il fregio di Beethoven Vienna, palazzo della Secessione, il fregio di Beethoven foto: Hans Bug
Il Fregio di Beethoven è un ciclo di immagini dipinto da Gustav Klimt, lungo 34 metri e alto 2 metri, disposto su 3 pareti di una sala interna del Palazzo della Secessione. Si ispira ad alcuni motivi della nona sinfonia di Beethoven e fu collocato nel palazzo nel 1902, per una mostra che rendeva omaggio al compositore tedesco Ludwig van Beethoven.

Informazioni utili per i visitatori:

Il Vienna Pass:
Il Vienna Pass
Il Vienna Pass (disponibile per 1, 2, 3 o 6 giorni) ti dà l'ingresso gratuito in oltre 60 delle attrazioni principali di Vienna , una guida turistica cartacea di Vienna e ti permette viaggi illimitati sugli autobus hop-on hop-off (6 percorsi, 47 fermate).

Potrebbero interessarti anche:

Vedi anche:

Dove soggiornare a Vienna?

Hotel e B&B a Vienna
Appartamenti a Vienna

Hotel e B&B a Vienna
Appartamenti a Vienna

Altre prenotazioni:

Voli in Austria
Noleggio auto in Austria

Voli in Austria
Noleggio auto in Austria

Prenotare biglietti online:
Prenotare biglietti online:

Prenotare altri biglietti per:

Potrebbero interessarti anche:

Guide dell'Austria
Guide
Austria
Guide di Vienna
Guide
Vienna
Carte stradali dell'Austria
Carte stradali
Austria
Carte escursionistiche dell'Austria
Carte escursioni
Austria
La geografia dell'Austria
Geografia
del
l'Austria
 
Pedaggi autostradali in Austria
Pedaggi
autostradali
in Austria
Targhe automobilistiche dell'Austria
Targhe
automobilistiche
dell'Austria
Nomi geografici: tedesco -italiano
Nomi
geografici
ted-ita

Scrivi un commento...
Finora non ci sono commenti

© 2022 Wolfgang Pruscha

Contatto - copyright - privacy