Viaggio in Austria - Vacanze in Austria

Il castello di Schönbrunn

Condividere su Facebook
Il castello di Schönbrunn
Il castello di Schönbrunn
in alto: il lato principale (foto: Cezar Suceveanu)
in basso: il lato verso il parco (foto: Wolfgang Pruscha)
Il castello di Schönbrunn

Il castello:

Il palazzo imperiale di Schönbrunn è uno dei più importanti monumenti austriaci. Dichiarato monumento nazionale, l'intero complesso cui appartiene anche il grande parco è entrato a far parte nel 1996 della lista dei siti patrimonio culturale dell'umanità dell'UNESCO.

Quando l'imperatore Massimiliano II, nel 1569, acquistò il territorio dove oggi sorge il sontuoso castello e il suo parco, esso era coperto da fitti boschi ricchi di selvaggina. Lo trasformò in una riserva di caccia, dove fece costruire una piccola casetta di caccia. Dopo le distruzioni durante la guerra contro i turchi l'architetto Johann Bernhard Fischer von Erlach elaborò il progetto di un castello che, nelle sue intenzioni, avrebbe dovuto superare addirittura la Reggia di Versailles a Parigi. Ma a causa delle guerre di successione in Austria il progetto dovette essere ridimensionato e i lavori si bloccarono più volte. Solo con l'imperatrice Maria Teresa il complesso fu portato a termine (1744-1749), sotto la direzione di Nikolaus Pacassi, secondo i principi stilistici del Rococò. Vari altri interventi architettonici portarono infine, entro il 1819, all'attuale aspetto al castello. Durante la seconda guerra modiale l'intero complesso fu gravemente daneggiato, ma entro il 1952 i lavori di restauro erano finiti.

Nel castello ci sono complessivamente 1.441 stanze e saloni, di cui però solo 390 erano abitati dalla famiglia reale, oppure utilizzati a scopo di rappresentanza. Oggi, 190 stanze sono aperte al pubblico, visitate da ca. 1,5 milioni di turisti all'anno. Il parco conta invece circa 5,2 milioni di visitatori all'anno.
Il castello di Schönbrunn
Gli interni del castello di Schönbrunn:
in alto: la Grande Galleria (foto: Ralf Roletschek)
in basso: La sala da pranzo (foto: Paolo)
Il castello di Schönbrunn

Il parco di Schönbrunn:

Il parco barocco alla francese fu progettata da Jean-Nicolas Jadot (già allievo di Le Notre, giardiniere del Re di Francia a Versailles) e da Adrian von Steckhoven, durante il regno di Maria Teresa. Il progetto venne attuato a partire dal 1695 e successivamente ampliato e abbellito nei secoli successivi. Il parco si estende da est ad ovest per 1,2 km, e da nord a sud per circa 1 km. Oltre agli ampi prati verdi e a deliziose aiuole il parco contiene diverse fontane, un giardino botanico e uno zoologico, una serra delle palme, un labirinto dove si divertono grandi e piccoli e un museo delle carrozze. Durante una passeggiata si scoprono poi molti altri piccoli e grandi statue e palazzetti come la voliera e la cosiddetta "Casa del tramonto". Ci sono delle rovine romane e, sulla sommità di una collina, la splendida Gloriette, l'edificio di maggior rilievo del parco. Inizialmente fu usata come sala da pranzo e poi punto panoramico e caffè.

Intorno al 1779 il parco fu aperto al pubblico, e da allora è un luogo di ricreazione molto amato dai viennesi e dai turisti di tutto il mondo.
Il castello di Schönbrunn
Nel parco del castello di Schönbrunn
in alto: la Gloriette (foto: Thomas Wolf)
in basso: la Palmenhaus (foto: Wutzbert)
Il castello di Schönbrunn

Dove soggiornare a Vienna?

Hotel e pensioni a Vienna
Appartamenti di vacanza a Vienna

Informazioni utili per chi vuole visitare il castello Schönbrunn:

Orari di apertura:

Il castello di Schönbrunn è aperto tutti i giorni, anche nei giorni festivi.

Gli orari del castello:
dal 1 aprile al 30 giugno: dalle ore 8.30 alle 17.30
dal 1 luglio al 31 agosto: dalle ore 8.30 alle 18.30
dal 1 settembre al 31 ottobre: dalle ore 8.30 alle 17.30
dal 1 novembre al 31 marzo: dalle ore 8.30 alle 17.00

Gli orari del parco:
dal 1 aprile al 31 ottobre: i cancelli aprono alle 6
dal 1 novembre al 31 marzo: i cancelli aprono alle 6.30
Gli orari di chiusura dei cancelli del parco variano dalle 17.30 in inverno alle 21.30 in estate. Per dettagli vedi: www.schoenbrunn.at/it/visita/orari.html

I prezzi degli biglietti:

Per dettagli sui prezzi, sulle visite e sulle riduzioni per studenti e disabili vedi: www.schoenbrunn.at/it/visita/prezzi/biglietti-castello.html

Per godersi al meglio le vacanze:

   Altre offerte >>>

Per sapere di più sull'Austria:

Guida Austria    Guida Austria    Guida Vienna    Vienna - DVD    Ciclovia del Danubio, da Passau a Vienna
Guide, carte stradali e DVD
di Vienna e dell'Austria

Altri servizi di prenotazione:

Voli a Vienna
Voli
a Vienna
Noleggio auto in Austria
Autonoleggio
in Austria
Prenota il tuo parcheggio online
Prenota online
il tuo parcheggio
Assicurazione viaggi
Assicura il tuo viaggio
soluzioni per ogni esigenza

Com'è il tempo a Vienna?

WetterOnline
Wien
Temperature e precipitazioni medie a Vienna
Le temperature e i giorni di pioggia a Vienna durante l'anno (valori medi)
fonte: Wikipedia

Altre informazioni utili per il turista:

Che tempo fa in Austria?
Il tempo in altre città
dell'Austria
Geografie dell'Austria
La geografia
dell'Austria
I nomi italiani delle città e regioni austriache
I nomi geografici
austriaci
Le nove regioni dell'Austria
Le 9 regioni
dell'Austria
Le città dell'Austria
Le 50 città più importanti
dell'Austria
I pedaggi in Austria
Pedaggi autostradali
in Austria

Commenta questa pagina:

Aggiungi un tuo commento...

Scopri le mete turistiche più belle:

Vienna - capitale dell'Austria
Vienna - capitale dell'Austria
Tutte le città e regioni dell'Austria
Tutte le città e regioni dell'Austria

Da non perdere:

Austria-shop
Austria-shop:
libri, film, musica, T-shirt,
vestiti tradizionali, prodotti tipici
L'Austria in Facebook
Facebook:
"Mi piace l'Austria"
un gruppo simpatico e vivace

Il tedesco? Nessun problema!

Impara il tedesco online e su dispositivi mobili
Impara il tedesco online
e su dispositivi mobili
Traduzioni in più di 100 lingue
Traduzioni in più di 100 lingue
consegna in 24 ore

Iscrivetevi alla newsletter:

Per essere sempre aggiornati sulle novità!

Copyright, privacy, contatto