Viaggio in Austria - Vacanze in Austria

Sankt Pölten

Sankt Pölten
Il municipio di Sankt Pölten.
foto:  Alexander Wagner

Sankt Pölten in breve:

  • capoluogo della regione: Bassa Austria (Niederösterreich)
  • posizione geografica: situata sul fiume Traisen, nelle colline prealpine
  • altitudine: 267 m s.l.m.
  • abitanti: 51.900
  • stranieri residenti a Linz: 5.800 (il 11,3% della popolazione)
  • confessioni religiose: cattolici 67,9%, protestanti 3,5%, musulmani 7,5%, altre confessioni 4,1%, nessuna confessione: 17%
  • targa automobilistica della città: P

Per orientarsi meglio:

Sankt Pölten, Bassa Austria
St. Pölten, Bassa Austria
Sankt Pölten  Sankt Pölten
Il duomo barocco di Sankt Pölten: la cattedrale dell'Assunta (Mariä Himmelfahrt)
foto:  Thomas G  /  DerHHO

Cosa bisogna sapere di Sankt Pölten?

L'aspetto odierno di Sankt Pölten risale al 17° e 18° secolo quando gli architetti Jakob Prandtauer e Joseph Munggenast la trasformarono in un centro dell'architettura barocca. In quel periodo furono costruiti o ristrutturati in stile barocco il municipio, il duomo e numerosi palazzi della nobiltà.

Il centro storico di Sankt Pölten è facile da esplorare, perché in gran parte è zona pedonale. Tra le cose da vedere spiccano la Rathausplatz (piazza del municipio) circondata da chiese e palazzi barocchi con al centro una grande colonna della santa Trinità e la cattedrale dell'Assunta il cui campanile domina il centro storico. La sua spoglia facciata contrasta con gli sfarzosi interni della chiesa: i ricchi affreschi, i dipinti, le esuberanti decorazioni barocche e il grande pulpito in legno intagliato e dorato testimoniano la sua importanza come sede vescovile.

Nella seconda guerra mondiale fu distrutto quasi il 40% di tutti i palazzi della città, ma in un grande sforzo di ricostruzione durato sette anni la città riconquistò gran parte del suo vecchio splendore.
Sankt Pölten  Sankt Pölten
Sankt Pölten  Sankt Pölten
Nel centro storico di Sankt Pölten:
la piazza del municipio (foto:  Ralf Roletschek) - il Cinema Paradiso (foto:  Markus Mitterauer
)
il palazzo Herberstein (foto:  Alexander Wagner) - il tribunale (foto:  Alexander Wagner)

Cosa c'è da vedere a Sankt Pölten?

  • la Rathausplatz (piazza del municipio) circondata da palazzi barocchi, con al centro una grande colonna della santa Trinità (foto sopra)
  • il municipio (foto sopra), vale la pena visitare anche gli interni
  • la cattedrale dell'Assunta (Domkirche Mariä Himmelfahrt), un capolavoro del barocco, soprattutto all'interno (foto sopra)
  • la chiesa francescana (Franziskanerkirche) sulla piazza del municipio
  • la Wiener Straße con molti edifici storici, tra cui (al n° 1) la farmacia più vecchia di Sankt Pölten, del 1595
  • il modernissimo museo regionale Landesmuseum Niederösterreich con ricche collezioni sulla storia e la cultura della regione
  • poco distante dal centro di Sankt Pölten, a ca. 6 km, il castello rinascimentale di Pottenbrunn (foto sotto)
  • il castello barocco Wasserburg, sempre nella frazione di Pottenbrunn
Il castello di Pottenbrunn
Il castello di Pottenbrunn, a 6 km a Sankt Pölten.
foto:  Bwag

Presentazione di Sankt Pölten (video):

Nelle vicinanze di Sankt Pölten si trovano:

Dove soggiornare a Sankt Pölten?

Com'è il tempo a Sankt Pölten?

WetterOnline
Sankt Pölten

Ci sono 2 commenti a questa pagina:

Alessandro Faina:
Esiste ancora l’accademia militare di Sankt Pölten?

(17/12/2013)

Wolfgang Pruscha risponde:
L'Accademia militare (Militärunterrealschule) di Sankt Pölten frequentata anche da Rainer Maria Rilke esisteva fino al 1945 quando è stata completamente distrutta dalle bombe. Al suo posto esiste oggi una scuola tecnica (Höhere Technische Bundeslehr- und Versuchsanstalt) con ca. 1.800 studenti, vedi: de.wikipedia.org/wiki/HTBLuVA_St._Pölten
L'unica struttura della vecchia accademia rimasta intatta è un bunker anti-aerea della seconda guerra mondiale, scavata in una collina adiacente, vedi: www.geheimprojekte.at/t_eisb.html
(21/12/2013)

Marino Marchello:
Alla scuola militare di Sankt Pölten fu iscritto l'undicenne Rainer Maria Rilke e in essa egli visse quattro anni, fino al 1890. Fu l'imprinting alla sua personalità futura: isolamento affettivo e predisposizione alla solitudine. Il poeta adulto rimprovera molto a questa scuola, ma la sua poesia ha in essa una radice.
Il 2012 è stato il centenario di quell'opera che egli definì "minore": la "Vita di Maria", scritta a Duino, una raccolta di 15 poesie al cui centro è la figura di una donna nelle sue tre età: fanciulla, sposa, madre; tre epifanie che sempre sedussero il nostro immortale poeta.
Ho voluto ricordarlo in Italia, con una traduzione; mi permetto di segnalarla qui, in un sito che opera per la cultura e per l'affratellamento:
www.ilcerchio.it/la-vita-di-maria-traduzione-e-versione-nella-metrica-originale-di-marino-marchello.html
Vi ringrazio per la gentile accoglienza.
(03/11/2012)

Scopri tutte le pagine su:

Consiglio:

Il tedesco? Nessun problema!

Iscrivetevi gratuitamente alla newsletter:

Tutti i capitoli di www.viaggio-in-austria.it:

Vienna  Tutte le città e regioni dell'Austria  Tutti i servizi per un viaggio in Austria  Politica e società dell'Austria  Sugli austriaci e le loro tradizioni  La storia dell'Austria  Letteratura austriaca  Musica austriaca  Cinema, arte, filosofia e scienze  Austria-shop

Copyright, privacy, contatto