Viaggio in Austria - Le città e regioni più belle
Viaggio in Austria - Le città e regioni più belle

Viaggiare in treno di notte

Vienna Tutte le regioni dell'Austria Società austriaca Gli austriaci Letteratura austriaca Cultura austiaca Musica Storia dell'Austria
Condividere su Facebook Condividere su Twitter
Condividere su Facebook Condividere su Twitter

La stazione centrale di Vienna
La stazione centrale di Vienna, da qui partono molti dei treni notturni delle ferrovie austriache (ÖBB)
foto: Jacek Rużyczka
La stazione centrale di Vienna
La stazione centrale di Vienna, da qui partono molti dei treni notturni delle ferrovie austriache (ÖBB)
foto: Jacek Rużyczka

Viaggiare di notte ha qualcosa di speciale

Ho sempre creduto che viaggiare di notte abbia un suo fascino e diversi vantaggi. Partire da un luogo e svegliarsi in un altro, affrontare il tragitto nel buio, vedere l’alba e aprire gli occhi da un’altra parte ha qualcosa di incantevole. Per chi avesse un buon sonno il lato positivo sarebbe quello di raggiungere rapidamente una città senza accorgersene. Farlo in treno ha vantaggi in più: è sostenibile, veloce, conveniente.

Di notte il traffico ferroviario, come poi quello stradale, diminuisce drasticamente, e molte distanze vengono percorse in tempi inferiori limitando ritardi o disguidi in generale. È conveniente per più motivi: in primis si risparmia una notte in hotel e si guadagna tempo sulla visita della città di destinazione, ma il beneficio è anche economico. Sui treni notturni austriaci, quelli di cui voglio parlare e che meglio conosco, i prezzi Sparschiene ovvero quelli economici partono addirittura da 29 euro a tratta. In più su alcuni collegamenti è possibile portare l’auto, la moto o la bicicletta al seguito.

Ma andiamo con ordine. Le ferrovie austriache (ÖBB) sono quelle che hanno l’offerta più vasta di itinerari.
Si spazia dall’Italia all’Austria, dalla Svizzera alla Germania sconfinando in Ungheria, Polonia, Croazia e Belgio.
Innanzi tutto date un’occhiata al sito ben costruito www.nightjet.com/it
Un vagone Nightjet delle ferrovie austriache Un vagone Nightjet delle ferrovie austriache Un vagone Nightjet delle ferrovie austriache, durante una fermata nella stazione di Vienna
foto: Bahnfrend

Ecco le tratte, in un colpo d’occhio:

  1. Da Vienna a Bregenz passando per Linz, Innsbruck, la Ötztal e Feldkirch;
  2. Da Villach, nella Carinzia austriaca, verso Feldkirch passando per Alberg; un ramo alternativo parte da Graz via Leoben sempre per Feldkirch;
  3. Tutte le linee con destinazione svizzera ovvero Zurigo sono: Vienna – Linz – Zurigo; Graz – Leoben – Zurigo; Zagabria – Villach – Zurigo; Amburgo – Basel – Zurigo e infine una delle più gettonate Berlino – Magdeburg – Zurigo;
  4. Dalla capitale austriaca si parte anche per Frankfurt/Oder – Berlino, per Linz – Hamburg, oppure Düsseldorf e in alcuni giorni Bruxelles;
  5. Da Innsbruck oltre che per Zurigo si viaggia verso Monaco, Amburgo, Colonia e Bruxelles;
  6. Si può raggiungere la capitale ungherese da Monaco via Vienna o da Berlino via Bratislava;
  7. Dall’Italia i percorsi offerti sono: Roma-Firenze-Vienna, Milano-Verona-Vienna, Venezia-Linz-Vienna, Livorno-Firenze-Vienna, Roma-Firenze-Monaco, Milano-Verona-Monaco e Venezia-Udine-Monaco;
  8. Dalla Baviera si può partire per la Croazia ovvero Lubiana e Zagabria;
  9. Da Vienna verso Berlino passando per la Polonia ad esempio a Cracovia;
  10. Da Zurigo via Feldkirch fino a Praga.
Qui il file pdf con l’info grafica di rotte e orari: www.nightjet.com/it (in lingua italiana)
Sulla maggior parte dei treni notturni si può scegliere tra diverse possibilità di viaggio. Partiamo dalla vettura letti, composta da due scompartimenti (Economy e Deluxe) diversificati in base alle esigenze. In generale questa soluzione è la più confortevole. Questi possono essere tripli (a 3 letti), doppi (a 2 letti) o singoli (a 1 letto) ognuno dei quali ha un proprio lavabo con articoli da toilette, asciugamani e presa per la corrente. In fondo alla vettura ci sono cabine con lavabo, WC e doccia. All'inizio del viaggio viene offerto un pacchetto di benvenuto con aperitivo, snack e acqua minerale e la mattina una colazione a scelta con bevande calde riordinabili gratuitamente e giornali. La versione Deluxe prevede un proprio bagno.

Ci sono poi le vetture cuccette a quattro o sei posti. Sono più spartane e adatte a famiglie o gruppi. In ogni cuccetta si trova una coperta, un cuscino con federa e un lenzuolo puliti. Ogni vettura è dotata di cabine con lavabo e cabine con WC. Una piccola colazione alla mattina e l'acqua minerale di sera sono incluse nel prezzo del biglietto.

Infine per chi vuole viaggiare nella modalità in assoluto più economica c’è la vettura con posti a sedere. Per esperienza personale, in caso si trattasse di una sola notte, questa scelta si è rivelata comunque confortevole: i sedili degli scompartimenti sono tutti reclinabili e allungabili consentendo tutto sommato un discreto riposo. Anche qui, in fondo al vagone vi sono WC, lavabo etc.

Su alcune tratte è possibile caricare auto, moto o biciclette. Il trasporto dei veicoli è comunque subordinato all’acquisto di un biglietto supplementare a quello della persona viaggiante. Le biciclette sono caricabili invece su quasi tutte le linee disponibili. Su tutti i treni è disponibile un vagone ristorante dove rifocillarsi.
Riviste di viaggi Riviste di viaggi Riviste di viaggi e geografia
a prezzi scontati

Prenotare e ... partire!

Il modo più immediato e pratico per acquistare biglietti è online su www.oebb.at, www.nightjet.com oppure su www.thetrainline.com. È possibile la prenotazione anche telefonica (per informazioni aggiornate controllare i siti qui sopra) oppure direttamente presso le agenzie di viaggio, e naturalmente nelle biglietterie delle maggiori città.

Gli orari variano, ma le partenze serali sono quasi sempre giornaliere su gran parte dei percorsi.

Insomma, la scelta del treno rappresenta una valida alternativa per chi ama viaggiare. Oggi sono tante le proposte usando la via ferrata ed è possibile soddisfare i gusti di ogni persona. Si può muoversi in modo diverso dal solito, tenendo comunque a mente che serve un certo spirito d’adattamento. Se non disponete di un budget che vi consenta di prenotare una cabina singola o doppia, potreste dover condividere lo spazio con altre persone. Tutto sommato è un’esperienza che vale la pena fare.

Viaggiare spendendo meno, in modo green e conoscere magari nuova gente può essere il pretesto per far la valigia e partire subito.
Testo: Daniele Brina

Potrebbe interessarti anche:


Hotel, pensioni e Bed and Breakfast in Austria
Hotel, pensioni e B&B
in Austria
Appartamenti di vacanza in Austria
Appartamenti di vacanza
in Austria
Voli dall'Italia in Austria
Voli dall'Italia
in Austria
Noleggio auto in Austria
Autonoleggio
in Austria
Hotel, pensioni e Bed and Breakfast in Austria
Hotel, pensioni e B&B
in Austria
Appartamenti di vacanza in Austria
Appartamenti di vacanza
in Austria
Voli dall'Italia in Austria
Voli dall'Italia
in Austria
Noleggio auto in Austria
Autonoleggio
in Austria

Guida Austria   Guida Austria   Guida Vienna   Vienna - DVD   Ciclovia del Danubio, da Passau a Vienna
Guide, carte stradali e DVD
dell'Austria
Guida Austria   Guida Austria
Guida Vienna   Ciclovia del Danubio, da Passau a Vienna
Guide, carte stradali e DVD
dell'Austria

Altre informazioni utili:

Geografie dell'Austria
La geografia
dell'Austria
I pedaggi in Austria
Pedaggi autostradali
in Austria
Le targhe austriache
Le targhe
austriache
I nomi italiani delle città e regioni austriache
I nomi geografici
italiani e austriaci
Altre informazioni utili

Tutte le città e regioni dell'Austria Tutte le città e regioni dell'Austria Tutte le altre pagine
su città e regioni dell'Austria
Scrivi qui un commento a questa pagina...
Finora non ci sono commenti



Copyright, privacy, contatto Copyright, privacy, contatto