Viaggio in Austria - Vacanze in Austria

Passeggiata fotografica
attraverso Saliburgo

Condividere su Facebook
Testi e foto: Daniele Brina
Il giardino barocco del Castello Mirabell
Una piacevole passeggiata all’interno di questo meraviglioso giardino barocco del Castello Mirabell è imperativo. Il castello venne fatto costruire nel XVII secolo in onore all'amante dell’ arcivescovo Wolf-Dietrich von Raitenau, Salome Alt. Il giardino invece è opera di Fischer von Erlach (siamo intorno al 1690). È suddiviso in sezioni con gruppi di statue, singolare quella del "Giardino degli gnomi", e una zona dove le meravigliose decorazioni floreali formano un coloratissimo e affascinante labirinto naturale e colorato che fa rimanere lo spettatore senza fiato. Inoltre dalle bellissime fontane centrali è possibile ammirare un'incantevole vista panoramica della città.
Il giardino barocco del Castello Mirabell
Piccola fontana con un cavallo alato all’ingresso dei giardini Mirabell.
Il giardino barocco del Castello Mirabell
Ancora uno scorcio dei giardini di Mirabell (parte all’ingresso).
Visita del centro storico in carrozza
Un’alternativa ai mezzi pubblici: visita del centro storico in carrozza con punto
di partenza in Residenz Platz. Consigliato ai nostalgici che vogliono assaporare
la vecchia atmosfera di una Salisburgo ancora imperiale.
La Getreidegasse
Ecco la centralissima Getreidegasse. Una poesia passeggiare tra piccole botteghe e costruzioni impregnate di storia. Le sue origini sono medievali così come numerose tra le sue arcate e cortili. Le facciate decorate risalgono in epoche diverse, in particolare dal 16° secolo, anche se sono proseguiti fino al 19° secolo. La struttura di molte case è davvero particolare: alte e strette con finestre che diventano sempre più piccole. Esse si estendono spesso posteriormente aprendosi nei cortili utilizzati sia come giardini privati sia come depositi, scuderie e appartamenti (in passato per la servitù).
La Getreidegasse
La Getreidegasse può essere considerata come uno dei salotti della città. Il nome originario della era Trabegasse. È curioso notare come derivi dalla radice del verbo trottare (“traben") che sta proprio ad indicare il passaggio frequente di cavalli e cavalieri. Oggi è la via dello shopping salisburghese per eccellenza, con caffè, locali, boutiques, dalle cui vetrine dominano incontrastate le immancabili praline di cioccolato e marzapane, le Mozartkugeln.
La casa natale di Mozart
A metà della Getreidegasse la gente si fa più fitta: dalla piccola piazzetta antistante in civico n. 9 gli incessanti flash immortalano la Mozart Geburtshaus (casa natale di Mozart), dimora dove il musicista visse con la propri a famiglia dal 1747 al 1773. Il 27 gennaio del 1756 vi nacque anche il famosissimo figlio Wolfgang Amadeus Mozart. L’edificio è intitolato al proprietario ed amico di Mozart Johann Lorenz Hagenauer (1712-1792), un noto commerciante ed importatore di spezie. Il 15 giugno del 1880 la Fondazione Internazionale di Mozart allestì per la prima volta una museo nella Casa natale di Mozart. I visitatori vi possono ammirare gli spazi originali in cui visse Mozart; fra gli oggetti esposti più famosi figurano il violino di Mozart bambino, il suo violino da concerto, il clavicordo, il pianoforte a martelli, ritratti e lettere della famiglia Mozart. oltre a numerose mostre riguardanti il musicista, ma non solo, che di volta in volta vengono allestite nel palazzo.
La casa abitativa di Mozart
Sulla Makartplatz si può ammirare la Mozart Wohnhaus (casa abitativa di Mozart). Abitò in questa casa negli anni 1773-1780. Vi sono esposti oggetti che documentano la vita della famiglia Mozart e la storia della casa. La casa d’abitazione di Mozart, detta anche “Casa del maestro di ballo”, viene citata per la prima volta nei documenti nel 1617. Fino al 1685 era costituita da due edifici. Nel 1711 venne concesso per decreto il permesso di impartirvi lezioni di ballo per nobili. Nel 1773 la famiglia Mozart si trasferì in questo nuovo domicilio nella Hannibalplatz (oggi Makartplatz 8). Qui Mozart vi compose il "Re pastore" K. 208, vi iniziò "La Finta giardiniera" K. 196 e l’"Idomeneo" K. 366. Il 16 ottobre del 1944 la casa fu colpita da una bomba aerea che ne distrusse due terzi. Già nel 1955 la Fondazione Internazionale del Mozarteum aveva acquistato la parte rimasta intatta della Sala del maestro di ballo per trasformarla in un museo. Fu poi ricostruita secondo il modello originale a partire dal 1994.
La piazza Mozart Platz
Nella piazza Mozart Platz domina la grande statua commemorativa realizzata in onore del famoso compositore. L’opera fu voluta, i modo particolare da Ludwig I, re di Baviera, che contribuì sovvenzionandone la realizzazione e donando il piedistallo di marmo, attualmente al museo Carolino Augusteum. La statua venne posta nella piazza con una cerimonia pubblica il 5 settembre 1842. Vi assistettero i figli di Mozart.
La piazza Mozart Platz
la Mozart Platz è situata nel centro di Salisburgo, al cui centro si trova il monumento a Mozart dell’immagine precedente. In essa i numerosi visitatori di Salisburgo possono anche ascoltare il famoso carillon che risuona ogni giorno dal palazzo arcivescovile. Proprio accanto alla statua di Mozart si trova l'entrata del Salzburg Museum, dove è possibile conoscere più dettagliatamente la storia dell’affascinante Salisburgo.Un paio di metri più avanti, c'è da visitare il Palazzo della Residenza, dalle sale meravigliose e l'annessa Galleria della Residenza. (Proprio sul confine con l’omonima piazza).
La piazza Herbert-von-Karajan-Platz
la piazza Herbert-von-Karajan-Platz, la prima piazza che si può vedere alla fine del Siegmundstor, in ingresso verso la parte vecchia della città. Lì ha sede il centro dei festival salisburghesi, luogo dove fra l’altro il famoso direttore dirigeva l’Osterfestspiele, il festival di Pasqua. Al lato della piazza una fontana barocca con una statua di Nettuno.
Una parata in costume tipico
Parata in costume tipico in passaggio tra Residenz e Mozart Platz.
La piazza Residenz Platz
La fontana nel cuore della piazza Residenz Platz. A lato dell’enorme piazza si trova la Vecchia Residenza (Salzburger Residenz), l’edificio in cui soggiornavano e da cui governavano i principi arcivescovi di Salisburgo.

Dove soggiornare a Salisburgo?

Hotel e pensioni a Salisburgo
Appartamenti e case di vacanze a Salisburgo

Altre pagine su Salisburgo:

Salisburgo è una tappa di due affascinanti itinerari:


Per godersi al meglio le vacanze:

   Altre offerte >>>

Altri servizi di prenotazione:

Voli a Vienna
Voli
a Vienna
Noleggio auto in Austria
Autonoleggio
in Austria
Prenota il tuo parcheggio online
Prenota online
il tuo parcheggio
Assicurazione viaggi
Assicura il tuo viaggio
soluzioni per ogni esigenza

Per saperne di più su Salisburgo:


Salisburgo
Guida turistica

Salzburg
Mappa 1:150.000

Il racconto
di Salisburgo

Per saperne di più sull'Austria:

Guida Austria    Guida Austria    Guida Vienna    Vienna - DVD    Ciclovia del Danubio, da Passau a Vienna
Guide, carte stradali e DVD
di Vienna e dell'Austria

Com'è il tempo a Salisburgo?

WetterOnline
Salzburg
Il tempo a Salisburgo
Temperature minime e massime e giorni di pioggia a Salisburgo (valori medi)
fonte: Wikipedia

Altre informazioni utili per il turista:

Che tempo fa in Austria?
Il tempo in altre città
dell'Austria
Geografie dell'Austria
La geografia
dell'Austria
I nomi italiani delle città e regioni austriache
I nomi geografici
austriaci
Le nove regioni dell'Austria
Le 9 regioni
dell'Austria
Le città dell'Austria
Le 50 città più importanti
dell'Austria
I pedaggi in Austria
Pedaggi autostradali
in Austria

Commenta questa pagina:

Aggiungi un tuo commento...

Scopri le mete turistiche più belle:

Il Salisburghese
La regione Salisburghese
Tutte le città e regioni dell'Austria
Tutte le città e regioni dell'Austria

Da non perdere:

Austria-shop
Austria-shop:
libri, film, musica, T-shirt,
vestiti tradizionali, prodotti tipici
L'Austria in Facebook
Facebook:
"Mi piace l'Austria"
un gruppo simpatico e vivace

Il tedesco? Nessun problema!

Impara il tedesco online e su dispositivi mobili
Impara il tedesco online
e su dispositivi mobili
Traduzioni in più di 100 lingue
Traduzioni in più di 100 lingue
consegna in 24 ore

Iscrivetevi alla newsletter:

Per essere sempre aggiornati sulle novità!

Copyright, privacy, contatto