Viaggio in Austria - Vacanze in Austria

Mozart a Vienna

La statua di Mozart nel Burggarten di Vienna
La statua di Mozart nel Burggarten di Vienna
foto:  Gryffindor

I primi tre viaggi di Mozart a Vienna:

Wolfgang Amadeus Mozart nasce il 27 gennaio 1756 a Salisburgo dove abita con la sua famiglia fino al 1781 - o almeno per la maggior parte del tempo. Perché già a partire della tenera età di 6 anni è sempre in giro per l'Europa, spesso anche per parecchi mesi, accompagnato dal padre, per suonare e esibire la sua bravura precoce presso le corti dei sovrani europei e presso le famiglie nobili, in Germania, Francia, Italia, e persino alla corte dell'imperatore austriaco. Durante tutti questi viaggi Mozart si esibisce, ma impara anche dai diversi stili musicali in questi paesi e comincia ad elaborare una personalità musicale del tutto originale.

Il primo viaggio a Vienna lo fa nel 1762, quando ha solo 6 anni, accompagnato dal padre e dall'arcivescovo di Salisburgo. Suona al castello di Schönbrunn davanti all'imperatore e all'imperatrice che rimangono entusiasti dal piccolo Mozart e dalla sua bravura.
Mozart a Vienna, all'età di 6 anni
Il piccolo Mozart all'età di 6 anni durante un concerto nel castello di Schönbrunn, con la famiglia imperiale. Accanto a lui il padre e il principe-vescovo di Salisburgo. Quadro dell'epoca.
Autore sconosciuto.
All'età di 12 anni (nel 1768) torna a Vienna per la seconda visita e in quell'occasione compone, su richiesta dell'imperatore la sua prima opera buffa (La Finta semplice). La messa in scena di quest'opera viene comunque boicottata dall'orchestra e dai cantanti che non vogliono accettare un bambino come direttore d'orchestra. Anche i compositori di corte si oppongono, con varie scuse, temendo un confronto umiliante per loro.

Il terzo viaggio a Vienna lo fa nel 1773, a 17 anni, ormai quasi nel pieno delle sue capacità musicali. Questa volta ascolta con attenzione soprattutto i quartetti di Joseph Haydn che influenzano in modo decisivo il suo stile.
Vienna nel 1782
Il "Graben" di Vienna, nel 1782
Incisione di Carl Schütz

Mozart si trasferisce definitivamente a Vienna:

Durante un quarto viaggio a Vienna, nel 1781, Mozart rompe definitivamente con l'arcivescovo di Salisburgo, il "datore di lavoro" suo e di suo padre. Mozart è ormai un musicista famoso, entra e esce senza problemi nelle case dell'aristocrazia viennese e non sopporta più il fatto che l'arcivescovo, pur favorendo la cultura, lo tratti come uno qualsiasi dei suoi servi e lo limiti pesantemente nel suo sviluppo artistico. Non torna più a Salisburgo e decide di provare la fortuna a Vienna come "libero professionista", una figura che non esiste all'epoca e che avrebbe creato a Mozart, oltre a molte soddisfazioni, anche innumerevoli problemi.

Qui a Vienna sposa Constanze Weber (nel 1782) con la quale ha due figli e qui compone le sue opere più famose, celebra i suoi successi, ma vive anche le tragedie che lo portano alla morte a 35 anni, il 5 dicembre del 1791.
La fontana del Flauto Magico nel Mozartplatz
La fontana del Flauto Magico nel Mozartplatz
foto: Invisigoth67

I luoghi di Mozart a Vienna:

  • Le abitazioni di Mozart: considerando anche gli alberghi dei suoi primi viaggi a Vienna si contano almeno 14 abitazioni dove Mozart alloggiò a Vienna, ma tutti i palazzi sono nel frattempo stati demoliti, ricostruiti in altre forme o modificati in modo irriconoscibile, in alcuni casi non si sa nemmeno l'ubicazione precisa del posto. Solo uno dei palazzi è rimasto così com'era all'epoca di Mozart, cioè il Mozarthaus nella Domgasse 5, vicino al duomo di Santo Stefano.
  • Burggarten: Nel Burggarten (sulla Ringstraße) si trova una bella statua di Mozart (vedi la foto sopra), di Victor Tilgner, eretta nel 1896.
  • Mozartplatz (piazza di Mozart): nella Mozartplatz (distretto Wieden) si trova il Mozartbrunnen (fontana di Mozart) chiamata anche Zauberflötenbrunnen (fontana del Flauto Magico, vedi la foto sopra) che raffigura Tamino e Pamina, i due protagonisti dell'opera Flauto Magico. Il monumento, eretto nel 1900 da Otto Schönthal e Carl Wollek ricorda la prima rappresentazione di quest'opera nel teatro Freihaustheater (nel 1791) dove è stata messa in scena per 223 volte.
  • Il pianoforte di Mozart: questo strumento di Mozart si trova nel Museo di Storia dell'Arte (Ringstraße).
  • Il Griechenbeisl (la più antica locanda di Vienna): sulle pareti della sala Mark-Twain-Zimmer di questo accogliente ristorante (nella Griecherngasse 9) si trovano numerosi autografi e foto di famosi personaggi che si sono fermati qui, tra cui anche un autografo di Mozart.
  • La tomba di Mozart: Mozart è stato sepolto nel cimitero St. Marx (nella Landstraße), in una fossa comune, dato che la sua famiglia non aveva i soldi per una tomba normale. Per questo non si sa dove si trova la sua salma. Nel cimitero è stato comunque eretto un monumento commemorativo a Mozart (vedi la foto sotto).
La tomba di Mozart nel cimitero St. Marx
La tomba di Mozart nel cimitero St. Marx
foto: Invisigoth67

Sulla casa di Mozart nella Domgasse (Mozarthaus) vedi:

Dove soggiornare a Vienna?

Guide dell'Austria, carte stradali, DVD:

La "Vienna-Card" a tariffa agevolata:

Vienna-Card La Vienna-Card offre:
  • Utilizzo illimitato di metropolitana, autobus e tram
  • Musei e monumenti a prezzo ridotto
  • Mangiare a prezzi ridotti
  • Visita della città e attività sportive a prezzi ridotti
  • Musica e intrattenimento a prezzi ridotti
  • Shopping scontato
Clicca qui per saperne di più...

Prenotare tour per la città e visite delle attrazioni di Vienna:

CD con musica di Wolfgang Amadeus Mozart:

DVD e Blu-ray con musica di Wolfgang Amadeus Mozart:

Su Wolfgang Amadeus Mozart vedi anche:

Commenta questa pagina:

Finora non ci sono commenti ...

Scopri tutte le pagine su:

Consiglio:

Iscrivetevi gratuitamente alla newsletter:

Tutti i capitoli di www.viaggio-in-austria.it:

Vienna  Tutte le città e regioni dell'Austria  Tutti i servizi per un viaggio in Austria
Politica e società dell'Austria  Sugli austriaci e le loro tradizioni  La storia dell'Austria  Letteratura austriaca
Musica austriaca  Cinema, arte, filosofia e scienze  Austria-shop

Copyright, privacy, contatto